La Mummia e l’inizio del Dark Universe della Universal

La Mummia arriva al cinema il prossimo 8 giugno, con protagonisti Tom Cruise, Sofia Boutella, Russell Crowe e Annabelle Wallis; alla regia c’è Alex Kuntzman, già sceneggiatore e produttore di successi quali Star Trek – Into Darkness, The Amazing Spiderman 2 e Now You See Me.

La pellicola è il remake dell’omonimo film del 1999 e l’inizio del reboot della saga.

Questa volta il mostro protagonista della pellicola non sarà più il sacerdote Imhotep, bensì la principessa Amhanet, sepolta viva per aver ucciso il padre. Ovviamente la tomba verrà aperta e la principessa risorgerà portando con sé una maledizione che seminerà il terrore nell’umanità intera … va beh, niente di totalmente originale, abbiamo capito! Inoltre dovrebbe godere di effetti speciali adatti al pubblico dei millenials, dal palato ormai fino sotto questo punto di vista.

La Mummia

In un periodo in cui Hollywood sembra aver smarrito le idee originali, La Mummia appare un po’ come l’ennesima minestra riscaldata. Probabilmente sarà un successo di incassi, sicuramente si farà ricordare per gli effetti speciali, ma appare poco probabile che si potrà parlare di capolavoro cinematografico. Chi vi scrive è comunque pronta ad essere smentita dai fatti.

Ma qual è, allora, il motivo che ci spinge a scrivere di questo film? Presto detto: La Mummia è il film dal quale prenderà vita il Dark Universe, ovvero il nuovo franchise cinematografico di Universal Pictures.

Dopo il Marvel Cinematic Universe e il DC Extended Universe, anche la casa di produzione che ha come logo il globo terrestre, non ha voluto essere da meno; oltre a protrarre all’infinito la saga di Fast & Furious, che dovrebbe espandersi attraverso spin-off (ce ne sarebbe davvero bisogno?), la Universal ha chiamato due sceneggiatori (Kurtzman e Chris Morgan) con l’unico scopo di creare un mondo nuovo.

La Mummia

Il Progetto

Il nuovo progetto unirà, in un unico oscuro universo, tutti i mostri e le creature fantastiche di cui la major detiene i diritti.

Si comincia, appunto con La Mummia, per poi continuare con la pellicola dedicata a La Moglie di Frankenstein (The Bride of Frankenstein) previsto per l’inizio del 2019; di questo film al momento possiamo solo dire che Javier Bardem interpreterà il Mostro.

Bardem ha infatti posato per una foto ufficiale che riunisce il cast attualmente ingaggiato per i progetti presenti e futuri appartenenti al Dark Universe; gli altri attori ingaggiati sono: Johnny Depp, per l’Uomo Invisibile e Russel Crowe nei panni del Dr. Jekyll, oltre ovviamente a Tom Cruise e Sofia Boutella già protagonisti de La Mummia.

La Mummia

Gli altri titoli già annunciati sono: i remake de L’Uomo Invisibile e di Van Helsing, un film su L’Uomo Lupo, uno sul Mostro della Laguna Nera e un nuovo remake de Il Conte Dracula.

Pare che il filo conduttore sarà l’esistenza di una multinazionale nota come Prodigium, guidata proprio dal Dr. Henry Jeckyll; la Prodigium si propone di dare la caccia a tutti i Mostri che possono rappresentare una minaccia per l’umanità, catturarli, studiarli ed eventualmente distruggerli.

Per promuovere il Dark Universe è stato addirittura creato un sito dedicato alla Prodigium.

Non ci resta, quindi, che attendere l’8 giugno per immergerci in questo mostruoso, oscuro universo.

Articoli correlati

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Close

Adblock Rivelato

Per favore, aiuta la nostra crescita disabilitando l'adblocker