Synalpheus, ancora un colpo a segno dei Pink Floyd

SynalpheusSynalpheus non è, purtroppo, il titolo dell’ultimo album dei Pink Floyd.

Si mettano pure l’animo in pace i fans.

Synalpheus è il nome scientifico di un famiglia di gamberi.

I Synalpheus sono gamberi-pistola o schioccatori, capaci di produrre violenti schiocchi grazie a una delle due chele incredibilmente sviluppata.

Cosa c’entrano, allora, i gamberi-pistola con i Pink Floyd?

Sono forse una prelibatezza che la band consumava prima dei concerti?

Synalpheus

Niente di tutto questo:

succede che una equipe di scienziati ha scoperto, forse l’altro ieri, al largo delle acque di Panama una nuova specie di gamberetto-pistola.

Come detto i Synalpheus hanno una delle chele, indifferentemente la destra o la sinistra, sfacciatamente più grande dell’altra.

Questa enorme appendice viene utilizzata proprio come una pistola.

Il Synalpheus la fa schioccare così forte da stordire con il rumore prodotto le prede di cui poi si ciba.

Synalpheus

I ricercatori hanno pubblicato la loro scoperta sulla rivista Zootaxa, che è una pubblicazione scientifica per tassonomisti animali (qualsiasi cosa sia un tassonomista…) suscitando curiosità.

Infatti…

Forse a causa dell’enorme chela Rosa Shocking esibita dal crostaceo.

Forse da una frase della canzone “Have A Cigar” dei Pink Floyd.

“A proposito, chi di voi è Pink?” canta la band nel pezzo in questione, per ricordare la loro prima volta negli Stati Uniti quando un giornalista, evidentemente poco informato, chiese esattamente la stessa cosa.

Forse a causa della leggenda riportata ne “Lo scrigno dei segreti: l’odissea dei Pink Floyd” (scritto da Nicholas Schaffner) che narra come durante lo spettacolo tenuto dai Pink al Crystal Palace di Londra nel 1971:

“il volume della musica fosse talmente alto che i pesci del lago morirono”.

Synalpheus

Forse solo per la passione per il gruppo psichedelico per eccellenza di uno degli scopritori.

Di fatto, quando si è trattato di dare il nome alla nuova specie, gli scienziati non hanno avuto esitazioni:

Synalpheus Pinkfloydi.

Il simpatico gamberetto apre e chiude velocemente la sua chela fuori standard

Il gesto produce un getto d’acqua ad alta velocità, circa 100 Km/h.

All’interno del getto si forma una minuscola bolla di vapore rovente.

Queste bolle sono come proiettili e implodono a causa della pressione dell’acqua.

Il tutto producendo un’onda sonora che può raggiungere i 210 decibel.

Un bel po’ di rumore che può essere udito distintamente anche sott’acqua.

Per capirne la potenza basti dire che la sua band di riferimento raramente superava i 140 decibel con il suo muro di suono

Synalpheus

Anche se la notizia può apparire insolita e sorprendente c’è da dire che i Pink Floyd non sono nuovi a questo genere di tributo.

Nel 2015, in Africa, una libellula appartenente alla famiglia Calopterygidae è stata chiamata UmmaGumma, come il disco pubblicato nel lontano 1969.

Il Synalpheus Pinkfloydi è, insomma, in buona compagnia.

Close