Premi Oscar 2017 – Le nomination ai migliori film d’animazione

Anche quest’anno torna la rubrica d’approfondimento spoiler free sui film d’animazione in nomination ai Premi Oscar 2017! Lo scorso anno profetizzavo l’Oscar a Inside Out, seppur lasciando il mio cuore a Quando c’era Marnie. Cosa succederà in questo 2017?

Sarà l’anno di un grande escluso, che ha catalizzato molte critiche: Your Name, anime di Makoto Shinkai di notevole successo internazionale, snobbato dall’Accademia. Nenche Alla ricerca di Dory, Sing e Pets hanno passato le selezioni, indicando una differenzazione dei prodotti che aumenta di anno in anno.

Ma basta ciance e vediamo nel dettaglio i cinque film in nomination a questi Premi Oscar!

 

LA MIA VITA DA ZUCCHINA

Premi Oscar

Ovviamente non parliamo di ortaggi! La mia vita da Zucchina è una produzione franco-svizzera in tecnica stop-motion di Claude Barras. Questo film, ispirato dal romanzo francese omonimo, racconta la storia di un bambino orfano e della sua nuova vita in una casa-famiglia. Un film che al primo sguardo può sembrare malinconico, ma molto significativo.

OCEANIA

 Premi Oscar

Uno dei due film Disney in lizza per i Premi Oscar, questo Oceania rende un po’ meno a livello di tematiche rispetto al principale concorrente, ma nel comparto grafico è il migliore dei cinque film. Fondali oceanici fantastici, effetti grafici di una creatività unica ma non solo: Oceania è in pole anche per il premio alla Miglior canzone originale.

KUBO E LA SPADA MAGICA

 Premi Oscar

Cosa succederebbe se uno studio di produzione americano disegnasse un anime? Bè, Kubo può essere una risposta. Ambientato nel Giappone dei samurai, questo fantastico film ci propone il viaggio, fisico e interiore, di Kubo, in una delle classiche storie a cui siamo stati abituati sin da bambini. La stop-motion non fa altro che aggiungere quello charme nostalgico che tanto ci piace.

ZOOTROPOLIS

 Premi Oscar

E siamo al secondo film Disney a questi Premi Oscar 2017. Zootropolis, come già anticipato, predilige la tematica forte del razzismo. Un segno che la casa americana ha svoltato: non solo favole per bambini, ma buoni insegnamenti anche per adulti. Ma basterà, quest’anno, per vincere? La risposta sembra scontata (e vista l’assenza di Your Name quasi certa) ma staremo a vedere!

THE RED TURTLE

 Premi Oscar

Concludo quest’anno con il film d’animazione che più mi ha colpito ovvero The Red Turtle. E’ una coproduzione gigantesca tra cinque studi di tre nazioni diverse, tra cui lo Studio Ghibli! Di certo non può che meritare qualcosa di importante a questi Premi Oscar, ma sarà davvero dura per questo film atipico: particolarità fondamentale è la totale assenza di dialoghi. Un uomo, un’isola deserta, una tartaruga rossa. Un grande significato per un film davvero nuovo, anche se non per tutti.

Pierfrancesco Caroli

Grandissimo appassionato di anime, manga e giochi da tavolo, nasce cresce e pasce in Puglia tra le prime edizioni di Dragon Ball e vecchi anime obliati anche dalle tv locali.

Articoli correlati

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Close

Adblock Rivelato

Per favore, aiuta la nostra crescita disabilitando l'adblocker