Premi di Steam: I vincitori se li meritano?

Nuovo anno, nuovi articoli.

Avete presente che ad una qualsivoglia premiazione, debba sempre esserci quello petulante a cui non vanno mai bene i vincitori? Mi dispiace dirlo, ma in questo caso quella persona sarò io.

Per chi bazzica col gaming su PC, sa perfettamente che le vacanze natalizie sono accompagnate dai saldi invernali di Steam, da poco giunti al termine. La peculiarità di questi sconti, che siano natalizi o estivi, è che propongono ogni volta un contenuto differente per collezionare carte esclusive e ottenere una medaglia.

Premi di Steam Saldi Invernali

Questa volta è toccato ai Premi di Steam essere i protagonisti di questo Natale, con 8 premi istituiti da Valve e 4 dalla Comunità, che ha anche decretato i vincitori di tutte le 12 categorie. I premi assegnati sono i seguenti (a fianco i titoli premiati):

  • Il cattivo che ha più bisogno di un abbraccio: Portal 2
  • Pensavo che questo gioco fosse bello prima che vincesse un premio: Euro Truck Simulator 2
  • La prova del tempo: The Elder Scrolls V: Skyrim
  • Ancora 5 minuti: Counter-Strike: Global Offensive
  • WOW, che storia!Grand Theft Auto V
  • Miglior gioco all’interno di un gioco: Grand Theft Auto V
  • Non sto piangendo, ho solo qualcosa nell’occhio: The Walking Dead
  • L’uso migliore di un animale da fattoria: Goat Simulator
  • Boom Boom: DOOM
  • Rapporto di Amore/Odio: Dark Souls III
  • Siediti e rilassati: Euro Truck Simulator 2
  • Meglio con gli amici: Left 4 Dead 2

Bisogna premettere che si tratta pur sempre di un evento fortemente localizzato e non con la stessa valenza di un evento a livello globale, come possono essere i Golden Joystick Awards o il nostrano Drago d’Oro, ma anche in occasioni simili si presenta un problema decisamente iterativo: l’assenza di meritocrazia.

Fortunatamente, possiamo affermare con certezza che QUASI tutti i titoli han meritato i propri premi; sicuramente erano presenti altre valide alternative di pari valore, ma non è stato possibile sceglierli tutti. Però, Grand Theft Auto V che vince il premio per miglior storia…seriamente? Contando che tra i candidati c’erano The Witcher 3, Bioshock Infinite e Metal Gear Solid V: The Phantom Pain.

Premi di Steam Grand Theft Auto V miglior storia

Che GTA V sia un gioco ben fatto non si può negare, ma non si può certamente dire che la narrativa sia la sua punta di diamante. Ma allora perché ha vinto lui al posto di qualcun altro?

Perché è il più popolare.

Un fattore scorrettamente vantaggioso per il titolo di turno, che spesso e volentieri guadagna un premio senza effettivamente meritarlo del tutto. Lapalissiano, inutile dunque lamentarsi di un sistema non-meritocratico a cui non si può ovviare in alcun modo, a meno che non si abolisca del tutto; perché non lasciare che le scelte siano effettuate da una cerchia ristretta di cultori del medium videoludico, in premiazioni di questo tipo? Probabilmente susciterebbero inevitabilmente del malcontento in una parte dell’utenza, ma oggettivamente sarebbero più sensate. Mi piacerebbe sentire la vostra opinione, bosoniani.

Ah, tra i candidati per “WOW, che storia!” c’era anche DOOM.

Buon anno.

Facultates

Studente modello, almeno fino a prima di iniziare a scrivere per il Bosone. Ho una passione smisurata per i videogiochi, passione che coltivo fin dalla più tenera età, e che mi piace far conoscere anche agli altri dedicandomi saltuariamente a delle recensioni su Steam.
Close