Dark Knight III #6: battaglia a Gotham City

Inarrestabile, il sesto numero di Dark Knight III è ormai nelle case di tutti i fumettari americani, ansiosi di leggere il proseguimento dell’ultima avventura del Cavaliere Oscuro.
La fortunata mini-serie si avvicina infatti alla sua conclusione, prevista con il numero 9 – inizialmente ne erano previsti 8, però piace strafare, sapete com’è.

Ma dove eravamo rimasti? Ormai la battaglia tra i Kandoriani liberati e la popolazione della Terra è in atto e solo le forze raccolte dal Cavaliere Oscuro sembrano essere capaci di fronteggiare la minaccia.

Indeboliti dalla Kryptonite sintetica creata da Batman – metodo 1986, sempre efficace – i nemici sono ora facile preda della rabbia dei terrestri di Gotham City, che si rivoltano contro i loro oppressori e dei due supereroi in campo, il sopracitato Batman e Superman, che per l’occasione sfoggia una armatura costruita per lui dal Crociato Incappucciato in persona.

dark-knight-iii-12

Purtroppo, l’attacco sortisce l’effetto desiderato su tutti i nemici presenti, tranne che su due: Baal e Lara; il primo kandoriano, la seconda già citata figlia di Superman e Wonder Woman, corrotta da Quar ed ora fervente sostenitrice della superiorità della razza kryptoniana. Tra i due sembrava ci potesse essere anche un sentimento amoroso, come visto alla fine del volume precedente.

dark-knight-iii-16
Oltretutto presumo abbiate riconosciuto due personaggi della politica americana più o meno famosi dell’ultimo periodo…

Rimasti dunque solo in due al pieno delle forze, gli assalitori decidono che la cosa migliore da fare è ritirarsi, senza prima però mancare di lanciare un ultimo colpo: è proprio Quar infatti che, con la sua vista calorifica, colpisce in pieno Batman.
Lo stile delle vignette che seguono è già stato utilizzato da Miller (il finale della battaglia contro Superman in The Dark Knight Returns, in The Dark Knight Strikes Again ed all’inizio dello stesso DKIII); questa volta però sembra proprio che sia giunto il capolinea per Bruce Wayne che, ironicamente, chiude il volume quasi richiamando la sua finta morte in TDKR, tra le braccia di Kal-El.

dark-knight-iii-7

 

Dark Knight Universe: World’s Finest #1

Lasciandoci ancora in dubbio sulle sorti di Batman, la nostra attenzione si sposta ora sulla nuova parte del Dark Knight Universe milleriano, questa volta con World’s Finest #1.

Mentre si sviluppano gli eventi citati nella parte principale del volume, Batgirl deve confrontarsi con Lara, decisa ad eliminare la ragazza scelta da Batman.
Lo scontro tra le due è però inesistente in quanto, contro una guerriera kryptoniana, la giovane Carrie Kelley può fare ben poco; solo l’intervento di Wonder Woman infatti potrà salvarla, prendendo il suo posto nella battaglia, che vede contrapposte madre e figlia; una battaglia con cui la prima cerca di riportare alla ragione la seconda, mostrandole quanto il loro legame sia più forte di quanto quest’ultima stessa voglia credere.

Dark Knight III

Un numero che in maniera sapiente riesce a prendere tempo, mostrando ai lettori quelle sane legnate tra supereroi e supercattivi che tanto piacciono e portando al tempo stesso la trama avanti.
Non ci resta che aspettare ancora un po’ per rispondere alle domande che ci arrovellano: è davvero la fine per Bruce Wayne? Ed ora che il Cavaliere Oscuro sembra essere fuori dai giochi, chi prenderà il comando? Vedremo forse un furioso Superman, come molti si aspettano?

Scusate ragazzi, c’è da aspettare.

Immagini: readcomics.net

Tommaso Mellace

Cresciuto sin dalla tenera età a pane e videogiochi, passa i primi anni della sua vita eliminando astronavi su XataX e sparando raggi laser contro lumache aliene in Commander Keen 4, fino ad entrare in contatto con il variopinto mondo Pokémon, di cui è schiavo tutt’oggi. Grazie ad MTV conosce il mondo giapponese, bombardando il suo cervello di dodicenne con anime quali Trigun e Neon Genesis Evangelion, i cui effetti si riveleranno devastanti. La presa di coscienza dell’esistenza del fumetto americano sarà il colpo finale per la sua vita, che spazia oggi tra una missione di Metal Gear ed un numero di Batman. Appassionato anche di musica, passa il resto della giornata a suonare la sua chitarra elettrica, passando da un riff dei Megadeth al main theme di Legend Of Zelda. Dovendo prendere come punto di riferimento i dati immagazzinati nella sua testa, è autore di diverse trame per altrettanti diversi progetti. Il problema principale è la sua totale pigriza, che lo porta a non scrivere mai nulla di quello che immagina, con conseguente perdita totale di ogni buona idea. Si spera che adesso possa cambiare qualcosa.
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker