Intervista a Illycomeilcaffè! Ecco a voi la nuova sarta del Cosplay!

Salve Nerdini!

Illycomeilcaffè è il nickname di una nuova sarta che si sta affacciando al mondo del cosplay
e oggi siamo qui per una nuova intervista nel mondo del cosplay con lei!

 

  • Ciao Illycomeilcaffè è un piacere averti sulle pagine del Bosone! Perchè non ci parli un po’ di te e non ci dici il tuo vero nome?

Il mio vero nome è illy.
Perchè? Perchè io sono davvero come un caffè:energica e  adrenalinica.
Se intendi il nome che si trova sui miei documenti è Ilaria.

Ma nessuno mi chiama così. Solo mia mamma e il mio fidanzato quando sono davvero arrabbiati

  • I cosplay vengono sempre realizzati da te interamente? Quanto tempo ti porta via realizzarli?

Si, i miei cosplay sono interamenti realizzati da me col supporto di mia madre.
Ho poche regole nel campo cosplay e una di queste è: se sei un cosplayer i cosplay te li fai da solo.

I tempi variano: ad esempio per serenity, dovendo dividere il tempo con un lavoro a tempo pieno ed essendo il primo serio, ci ho messo un’estate.
Per cenerentola, beh, mi sono svegliata all’ultimo: due settimane.

  • Qual’è stato il motivo che ti ha spinto a far cosplay?

La sincera verità? Lo sconto cosplayer alle fiere.
Quando ho iniziato a frequentarle c’era lo sconto di 5 o 6 euro sul biglietto e io volevo risparmiare il più possibile.
Poi però mi sono appassionata e questo “hobby” che mi ha portato a molte cose: mi ha fatto trovare una passione lavorativa (sartoria), tanti amici e anche un fidanzato.

Alla fine è divertente perché ti permette di fare amicizia più facilmente.
Se sei vestito da, ad esempio, Doctor Who troverai sicuramente un fan con cui parlare.Illycomeilcaffè

 

 

  • Hai anche deciso di fare la sarta nella tua vita, c’è un costume di cui vai orgogliosa?

Cenerentola è stata la mia nemesi. Tutto il vestito basato su un cartamodello che c’entrava poco o niente e me lo sono dovuta ridisegnare tutto (e io non so disegnare).
Il mio cosplay di cui vado più fiera è in progettazione.
Sarà sartorialmente perfetto e molto…ingombrante.

 

  • Oltre al cosplay e a preparare costumi per esso, fai costumi anche per altro?


No, per ora il mio lavoro di sartoria si ferma al Cosplay, ma ho molti disegni di vestiti “borghesi” da realizzare.
Mi sentirò davvero realizzata quando un fumettista di cui sono fan indosserà il vestito che ho in mente per lui.

 

  • Stai trasformando la tua passione in un lavoro oppure pensi che rimarrà sempre una passione?

Penso che diventerà un lavoro, se tutto va bene. Fortunatamente ho abbastanza talento, nonIllycomeilcaffè ho mai frequentato nessun corso e il mio primo effettivo vestito fatto totalmente da me è cenerentola!
E ho trovato un maestro che vuole insegnarmi.
Appena mi darà la sua benedizione mi butterò nel mondo del lavoro!

 

  • Tornando al cosplay, quali sono secondo te le migliore fiere dove sei stata?


Lucca Comics and Games, assolutamente. È il parco giochi per noi nerd!
Ma quando ti ricapita di berti una birra di fianco a Roberto Recchioni?

Poi mi piace tanto Cartoomics, ma quello semplicemente perché ci sono i fumettisti. A livello di cosplay direi il magico mondo del Cosplay di Sigurtà e Novegro estiva, due fiere con cosplayer di enorme talento e con dei location strepitose.

  • Pensi che stia cambiando il modo di vedere i cosplayer nelle varie fiere dove prima, magari, non erano presenti?

Se cambia non cambia in meglio. Siamo sempre di più, ma proprio per questo molti ci accusano di farlo per moda e non per passione. Basta vedere le accuse contro le harley quinn del romics.

 

  • E ora ultima domanda: quali sono i tuoi videogiochi preferiti?

Oddio, ora mi uccidete. Ho giocato a due giochi nella mia vita. Perdonatemi ma non ho mai avuto una console decente e ora il mio fidanzato mi sta ragguagliando su tutto quello che mi sono persa! Per quel poco che ho giocato, direi FFX e Destiny (anche se quelle due volte che ho giocato sono morta in due nanosecondi).

  • Un saluto ai nostri fan lo concedi?

IllycomeilcaffèOvviamente! 

Ciao bella gente! Ci si vede in fiera, sarò la mega meringa azzurra che camminando abbatte gli stand! Fatevi un caffè alla mia salute e ricordatevi di seguire la mia pagina Facebook!.

E con questo è tutto! Grazie per averci seguito sulle pagine del Bosone e vi aspettiamo alla prossima intervista! Stay Nerd!

 


Genocide

Giocatore incallito fin dalla tenera età, nerding estremo fin dal pannolone e lan alle elementari. Questo è il profilo basilare di genocide. Giocatore di SWAT 3 e COD (2 e 4) partecipante a diverse lan e diversi tornei, conosce molto bene l'ambiente del pro-gaming e i videogiochi sono la sua pasta quotidiana. Così tanto che a volte mangia i DVD al posto delle farfalle.
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: