Gaming Pc, il 2017 traccia l’era delle risoluzioni in 4k

Gaming Pc alla ribalta: dopo una lunga stagnazione, il 2017 si prepara ai fuochi d’artificio

amd-zen_tech-982

Se avete intenzione di rifarvi il pc, tenete a bada la vostra scimmia: stanno per arrivare delle notizie entusiasmanti

Se le nuove console s’apprestano ad abbandonare il full-hd (raggiunto spesso a stento sui 30 frame) per approdare al 4k (nativo per Scorpio a fine 2017, e tramite upscaling con PS4 Pro a partire da novembre) come vi ho anticipato QUI, il gaming pc non resta certo a guardare. Al momento i computer più spinti possono ottenere ottime prestazioni sui 1440p, ma tra 6-8 mesi il terreno di caccia si sposterà sul 4k in maniera definitiva, visto che ora solo i pochi eletti possessori di una Nvidia Titan X possono godere di questa soluzione ad un prezzo spropositato.

Il ritorno di AMD: nuovi processori

Nuovo socket AM4 relativo alle schede madri pensate per i microprocessori Summit Ridge (architettura Zen) attesi per febbraio 2017. Tra le notizie certe segnaliamo i 1331 pin, un incremento netto rispetto sia ai 942 pin del precedente socket AM3+ (cpu FX) che dell’attuale socket LGA 1151 di Intel (1151 pin).
Il design rimane PGA (Pin Grid Array) comune anche alle APU AMD attualmente in commercio: sebbene non cambieranno le dimensioni complessive di 40×40 millimetri ci sarà un aumento di densità dei pin, come succitato.
Le motherboard AM4 arriveranno sul mercato già a ottobre: avranno il supporto nativo al PCI Express 3.0, alle memorie DDR4 (il controller però rimane di tipo dual channel, con un massimo di 4 moduli di memoria), all’usb 3.1, e all’archiviazione di tipo NVMe.

am4-apu-amd

AMD scatenata: punta i il gaming 4k a 60 frame granitici

Due soluzioni Vega 10 e 11. La prima attesa per l’inizio del 2017 (marzo?) e vanterà l’uso delle memorie HBM2 (High Bandwidth Memory). La gpu verrà costruita con processo produttivo a 14 nanometri e dovrebbe contare su 4096 Stream Processors, 64 CU, e 8 GB. Questo chip lo vedremo sulle probabili Radeon Rx 490 che dovrebbero insidiare le GTX 1080.
Ma l’asso del “boss” Raja Koduri è Vega 11: una soluzione più potente che probabilmente andrà a sfidare il chip GP102 della prossima GeForce GTX Titan.
Staremo a vedere se le intenzioni si trasformeranno in realtà.

 

Nvidia domina sul 2k con l’attuale 1080, ma la corsa al 4k passa per Volta

Le GTX 1080 vantano 8 GB di memoria con tecnologia GDDR5X, mentre le imminenti 1080ti dovrebbero puntare ai 12 GB.
La prossima architettura “Volta” sostituirà Pascal e vanterà le nuove VRAM 3D (HBM), inizialmente era prevista per il 2018, ma è stata anticipata al 2017, probabilmente le gpu saranno presentate alla GPU Technology Conference 2017 di maggio. Le schede di punta de CEO Jen Hsun Huang saranno realizzate a 16 nanometri FinFET.
La strategia della casa di Santa Clara — diversamente da quella di Sunnyvale — prende l’ottimizzazione per i carichi di lavoro con dati a singola precisione (rispetto a quelli in doppia precisione) con un occhio di riguardo al lato gaming, mettendo in secondo piano altri software.

maxresdefault-2
Gaming Pc, il 2017 traccia l’era delle risoluzioni in 4k

Intel risponderà al ritorno di AMD con i processori di settima generazione: Kaby Lake attesi per l’inizio del primo trimestre 2017

Due i modelli di punta per la famiglia i5 ed i7, dotati entrambi di suffisso “K” a sottolineare il moltiplicatore sbloccato. La cpu più veloce prenderà il nome di Core i7-7700K (a sostituire l’attuale i7-6700K). Il clock base dovrebbe essere stato fissato a 4,2 GHz, con la possibilità di salire sino a 4,5 GHz mediante Turbo Boost; il TDP è fissato ancora a 95 Watt.
Questa doveva essere la generazione dei 10 nanometri, ma al difficoltà incontrata nel processo fotolitografico rimanda il nuovo processo produttivo ai successivi Cannonlake attesi nel 2018.
La legge di Moore non è più sostenibile in un mercato che non registra più i numeri degli anni passati: la strategia Tick-Tock è stata sostituito dalla PAO (Process-Architecture-Optimization).
Ciò vuol dire che il raddoppio del numero di transistor non avverrà più ogni due anni, ma ogni 3. I 14 manometri erano stati inaugurati da Broadwell (fase tick), sviluppati con nuove feature da Skylake (fase tock), e saranno ottimizzati da Kaby Lake (fase optimization).

Siete in fermento per il prossimo futuro? Io lo aspettavo da tempo, finalmente pensionerò il mio intel i5 sandy bridge e la mia gloriosa AMD 7970 ghz edition.

 

Foto: immagini Google

icniVadoDraNoel

Appassionato di romanzi sci-fi, scopre per vie traverse il mondo videoludico scovando per caso un floppy disk del padre. L’alieno oggetto in un mondo governato da Console a dvd, si rivelerà poi niente poco di meno che un titolo per Amiga. Da lì in poi nasce la passione, soprattutto per i titoli Obsidian e Bioware. Ora tra una lettura e l’altra, fantastica malvagie macchinazioni, imbracciando lame luminescenti alla ricerca di forzieri; lasciando la gloria ai veri eroi. Del resto senza i Villain, i buoni non esisterebbero.
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: