Aspettando Game of Thrones 6 (gallery + riflessioni)

Come molti di voi sanno già, ieri pomeriggio è stato rilasciato il trailer ufficiale della sesta stagione di Game of Thrones.

Molte le domande che sono scaturite dai fotogrammi del promo e tante le ipotesi e i tentativi di risposta che migliaia di fan ancora oggi discutono.
Ecco qualche tema suscitato, anzi, scatenato è il termine più adatto, con il rilascio del video:

  • Jon Snow sembra comparire nel trailer solo come salma quindi potrebbe effettivamente non avere più un ruolo attivo. Lo stesso interprete, qualche settimana fa aveva affermato:<<Jon Snow tornerà ma non come ve lo aspettate… >>
    Forse, intendeva proprio questo…
  • Sembra che il rapporto tra Melisandre e la sua “fede” subisca un’incrinatura. Potrebbe, forse, significare la perdita dei suoi “poteri”?
  • Botte da orbi in arrivo grazie alla Montagna-Frankenstein di Cersei… ?
  • Un fotogramma ci mostra Drogon ancora più imponente.
  • Un’altra battaglia nella neve e Brienne che piglia a calci nel sedere un soldato. Che la visione di Melisandre, alla fine, fosse veritiera? Dov’è Stannis?
  • Bran raggiunge Castello Nero? Incontra davvero un Estraneo o si tratta di una visione?
  • I Greyjoy avranno un ruolo più prominente in questa stagione di Game of Thrones?
  • Il trailer mostra, per alcuni istanti, un guerriero con uno stemma dei Targaryen sul pettorale della sua armatura…
  • Arya torna alla vita da vagabonda è una farsa per portare a compimento una missione?
  • Myrcella non compare nel trailer ma la sua nave è a poca distanza da Approdo del Re. Un fotogramma ci mostra Cersei con un’espressione affranta. La gallery ci svela perché.Altri dubbi e domande…

Questo e molto altro succede nel fan-base de Il Trono di Spade. Discutiamone pure insieme e nel frattempo, non ci resta che cedere alla tentazione dell’hype e ammirare questa gallery fresca, fresca, uscita stamattina sul sito di Making Game of Thrones!


Dave

Difficile definire la sua personalità. Appassionato di comunicazione e digitale, l’uomo senza nome di Cosenza, o meglio, “Cos Angeles”, come la chiama lui. L’adorata città è il luogo dove si prodiga in letterarie produzioni quali il servizio di corrispondenza presso alcune testate giornalistiche. Scrive di tutto facendo finta di combattere il crimine come una sorta di Clark Kent ma senza navicella spaziale. Il problema sono i poteri in dote alquanto alternativi: ogni ufficio per cui ha lavorato, chiude per liquidazione qualche anno dopo la sua assunzione. Come i raggi solari per il super-eroe Dc, si ritiene che la linfa vitale che permette la sopravvivenza di quest’uomo siano le frequenti visite in determinati luoghi di implorazione sacra, più comunemente conosciuti come Cinema; passione viscerale che si trascina da quando è un pargoletto desideroso di diventare regista, periodo in cui produce piccoli corti in stop-motion con i modellini dei Power Rangers. Ma non finisce qui; trova anche il tempo di essere un accanito seguace del fitness e della palestra. Infatti, alcuni sostengono che la sua quotidianità sia perennemente condizionata da frequenti pasti proteici, rituali a cui deve sottoporsi ogni 2 ore dal momento in cui è sveglio altrimenti potrebbe trasformarsi in un mandarino vagante. Gioca a D&D, Saga Edition e qualsivoglia gdr cartaceo. Si cimenta nella scrittura di romanzi e testi di vario genere, opere sempre in fase di sviluppo e mai completate. Sarà perchè, nel selvaggio west, va di moda l’hobby del sombrero e lui ne è un grande esper… zZz
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: