L'Editoriale

2016 all’approdo! Ecco il nostro curriculum

Siamo giunti alla conclusione di un ciclo e all’inizio di uno nuovo, cosa ci aspetterà in questo 2016?
Tanto per iniziare, dunque, perchè non pubblicare un bel post auto-celebrativo esattamente come 12 mesi fa?

Bevenuto 2016, ecco il nostro curriculum finora!

La differenza sta nel fatto che questa volta, oltre a dirvi quanto siamo belli apprenderete qualcosina in più su di noi.

E’ noto, infatti, come le cose siano drasticamente cambiate da quando rappresentavamo niente di più che il semplice blog di un piccolo gruppo di appassionati.
Adesso, abbiamo quella che si può definire una vera e propria redazione online. Un collettivo di persone dai ruoli e dalle competenze diverse, unite da un unico desiderio: rendere ciò che ci piace fare un vero e proprio lavoro.
Presunzione e superficialità, hanno detto alcuni. Noi invece ci crediamo ciecamente e continueremo a farlo in questo 2016 finchè i dati e il responso dei nostri lettori ci darà fiducia.
Adesso passiamo al momento oohhh nooo, lo hanno fatto davvero!
Di cosa si tratta?
Beh, dei nostri dati. Appunto.

2016
Ci sono sicuramente realtà molto più grandi di noi. Ma non tutte queste realtà sono come noi. Non sono sicuro di quello che ho detto ma dovrebbe andare bene lo stesso. Heylà lettori delle didascalie… Come va? Buon 2016!

Come si può evincere dal grafico, siamo partiti da una sorta di fase “for fun” per approdare poi in uno stadio più amatoriale che parte da Settembre, momento in cui Il Bosone ottiene la sua sede fisica.
Il fatto che si continui a crescere anche quando non stiamo facendo niente (riferimento alle vacanze natalizie 😀 ) non può far altro che innestare ulteriore fiducia.
Momento più propizio, allora, per ringraziarvi tutti, di cuore, per il supporto e, a volte, per la pazienza con cui ci seguite. Grazie!

Ancora un momento e la parte “noiosa” finirà. Ecco un regalo a chi ci ha detto, senza sapere che siamo qui da ben prima che tutto ciò accadesse, che quella del “nerd” è solo una moda passeggera.

(Elementi elaborati fino al 15/12/2015)

I dati relativi (soprattutto) alla pagina Facebook ci indicano come il nostro target vada ben oltre la “categoria Nerd” e di come sia ordinatamente distribuito tra età, sesso e provenienza.
Ma la bella notizia è che non ci aspettiamo di coltivare consenso solo attraverso i nostri simili. Se, infatti, il termine nerd compare nel nostro sottotitolo è perchè questo è un periodico fatto dai nerd, non destinato alla fruizione esclusiva dei nerd.
Cosa non meno importante da notare è il tempo medio che i visitatori passano sulle nostre pagine: 2:37 minuti. E’ tantissimo e non possiamo che essere fieri del fatto che 2 su 3 utenti del sito scelgono di leggere più di un articolo a sessione.
Cosa vuol dire? Beh, che dietro tutto questo c’è del vero interesse e non mi sorprenderei se questa “moda” sopravvivesse anche al 2016.

Naturalmente, sono preparato a mostrarvi anche l’altro lato della medaglia.
Se da una parte abbiamo tanti bei numerini, infatti, da un’altra abbiamo anche una buona collezione di commenti negativi.
Tenetevi pronti, allora, perchè a seguire potrete ammirare una TOP 5 delle migliori critiche infondate che ci sono state fatte durante l’anno. Partiamo!

5. <<I vostri titoli sono fuorvianti>>
2016

Si, in un certo senso è vero. Ma qui bisognerebbe spendere un papiro di discorsi circa il funzionamento dell’informazione online e del perchè ci riteniamo responsabili nel ri-educare alla lettura l’utente medio. Non lo farò. Ma siccome un pizzico di polemica non guasta mai, allora vi consigliamo di abbandonare l’idea con cui alcuni sono abituati a vivere e cioè che l’abito faccia il monaco e di valutare una cosa nella sua interezza prima di puntare il dito.

4. <<Il vostro sito è stereotipante e offensivo>>
2016

Pffffttttt, becere suscettibilità basate sulla totale assenza di humor.

3. <<I vostri articoli sono “ascientifici” e privi di fonti attendibili>>
2016

Dopo questa critica abbiamo iniziato a pubblicare anche la fonte delle immagini prese da Google per gli articoli umoristici e/o di intrattenimento… Siamo antipatici, eh?

2. <<Andate troppo forte, volete fare troppe cose e con eccessivo entusiasmo>>
2016

Cosa ne dite allora se provassimo a essere tristi e demotivati, mmh? Proviamo?

  1. <<Siete un sito click-bait>>

    2016
    Per chi non lo sapesse, i click-bait website sono portali internet con scarsi contenuti che registrano un sacco di visualizzazioni grazie a un appariscente forma di promozione.

A proposito di click-bait… Ecco a voi, in esclusiva assoluta, la nostra TOP 10 dei migliori articoli dallo scarso contenuto e semplicemente appariscenti (nb: leggere con ironia) in ordine di visualizzazioni ricevute.

10. Carne di Bufala mediatica: ecco perchè non vi farà ammalare di cancro
9. Notte dei ricercatori Unical 2015
8. Come conquistare il/la ragazzo/a dei tuoi sogni
7. Niente complotti ma tante bugie: 11-09-2001
6. Steamfest 2015: un’esperienza unica
5. Dichiarazione dei diritti di Internet, una svolta?
4. Ricercatore italiano conquista Glasgow
3. Cosplayer denuncia violenza sessuale al Comic-Con di Londra
2. Disastro ambientale alla Legnochimica di Rende
1. Come creare una teoria del complotto in 5 mosse

E come questi tantissimi altri che non sono nella lista per pura questione di statistiche. Un mio personale “ottimo lavoro” agli scrittori de il Bosone, per quanto imbarazzante, non posso evitarlo. Dunque… Ehm… Ottimo lavoro ragazzi, eh! *pacca sulla spalla*

Bene, direi che l’ora di farla finità sia finalmente arrivataIntendo con gli sfoghi!!!
Approfitto di questo spazio per fare qualcosa che in realtà avremmo dovuto far prima ma che non è stato possibile a causa di poco tempo.
Come vi è stato accennato prima, la redazione è formata da un nutrito gruppo di persone che siamo soliti introdurre con un articolo di presentazione.
Ebbene, in molti sono stati reclutati negli ultimi mesi ma non hanno ricevuto il loro personale quanto meritatissimo spazio celebrativo.
Dunque, in occasione dell’articolo di fine anno, ecco i prodi che da qualche tempo hanno iniziato la loro avventura con Il Bosone:

  • Giovanni Iaquinta, astrofilo e appassionato di scienza. Vi delizierà con i suoi pezzi stellari.
  • Tommaso “Tomma” Mellace, amante dei Comics e dei videogiochi. Se non avete ancora letto i suoi scritti sulle ultime uscite DC, bhe, miei cari, correte a scovarli.
  • Alessandra Pappaterra, articolista dalle mille facce e qualcosa in più. Con lei si passa dalla critica alla Nail-art ad analizzare l’arte del giornalismo in modo assolutamente sprezzante e ironico.
  • Prof. Luigi Garlaschelli, chimico e membro del CICAP. Si occupa di fenomeni misteriosi, oltre che della loro confutazione ma è anche un grandissimo appassionato di Steampunk. Potreste riconoscerlo sotto le sembianze di un certo Alchemist
  • Michael “Genocide” Lelli, videogiocatore e grafico. Quando non sta scrivendo articoli da vero gamer lo troverete alle prese con i suoi “disegni virtuali”. Quando non sta facendo nessuna delle due vuol dire che starà imprecando il sottoscritto a causa della sua ignoranza nella gestione del sito.
  • Alessandro “icnivadodranoel” Laurino, videogiocatore incallito e recensore. Se avete qualche dubbio su che gioco per console acquistare non dovete fare altro che trovare le sue recensioni, qui, su il Bosone. 😉
  • Prof. Enrico De Luca, collezionista e studioso. Chi ha detto che i professori non potessero nutrire degli interessi “nerd”? Ebbene, presso il nostro sito troverete una vera e propria enciclopedia di tutti i giochi da tavola presenti nella serie tv “The Big Bang Theory” di cui il prof. è un grande appassionato.
  • Francesca Trani, cosplayer e appassionata di Steampunk. Lei non si occuperà di scrivere alcun articolo… Almeno per ora. La mansione di Francesca è quella di niente poco meno che… Come spiegarlo… Ragazza immagine! Ecco, l’ho detto. *Booom di visualizzazioni da parte di nerdazzuoli vari con gli occhialoni doppio strato e senza una vita sociale*

Se volete stalkerarli per bene, visitate la pagina Chi Siamo

Vi abbiamo esaustivamente parlato di quanto siamo belli.
Non mi resta che augurarvi un felice e sereno 2016.
Il nostro auspicio più grande è quello che il nostro lavoro possa essere di vostra utilità ma soprattutto d’ispirazione.
Quello che stiamo facendo è giocare una scommessa in acque completamente contrarie. Nel nostro piccolo stiamo remando lentamente contro un fiume in piena.

Che sia l’anno di chi lotta, allora. E vada come vada, possiate uscirne tutti vincitori.

Tags

Dave

Un tipetto alquanto permaloso, soprattutto quando è davanti al suo pc. Vive un rapporto dualistico, di amore e odio, nei confronti della tecnologia. Ama scrivere al computer, per esempio. Ma non prova le stesse emozioni quando perde 300 cartelle word a causa di interruzioni improvvise causate da chissà quale maledizione fantozziana. Vive di libri, muore di cinema e per l’odore dei pop-corn. Il grande schermo è la sua più grande passione, ammesso che riesca ad arrivare in sala in orario. I suoi frequenti ritardi (per adesso solo in ambito di tempistiche) sono il motivo per cui quando lo incrocerete vi sembrerà un mandarino che rotola. Ha fatto il giornalista ed è anche un bel ragazzo. Bello davvero. E questa descrizione non è stata scritta da lui, eh.

Un Commento

Condividi la tua opinione! Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close

Adblock Rivelato

Per favore, aiuta la nostra crescita disabilitando l'adblocker