Cinema, Film e Serie TvEventi e Fiere

3 Motivi per cui apprezzare la trilogia prequel di Star Wars (B-Midgard 06-12)

Anche Domenica scorsa, Il Bosone è stato ospite dell’evento organizzato dai ragazzi dello staff Midgard, fumetteria di prossima apertura, presso il B-Side (Rende, CS).
Tema della giornata: Star Wars!P1000449

Per prepararci all’avvento dei nuovi episodi, infatti, abbiamo tenuto una vera e propria maratona della trilogia prequel con cineforum annesso.P1000452
Numerosi scambi di idee e dibattiti si sono alternati tra la visione di un film e l’altro.
I temi più discussi dai partecipanti sono stati la regia, la trama e, infine, l’expanded universe.
Tutti argomenti molto diversi tra loro e che hanno visto la spiegazione di svariati pareri.
Eppure, su una cosa, quel giorno, tutti erano d’accordo:

La trilogia classica è molto più bella dei prequel!

Non c’è ombra di dubbio su questo, lo sanno tutti… O quasi.P1000464Star Wars è un’opera proiettata in un lasso di tempo lunghissimo. Per essere puntigliosi: dal 1977 al 2005.
Un dato che dovrebbe farci capire come in realtà, molti degli attuali giuovani fan, abbiano iniziato ad appassionarsi alle Guerre Stellari proprio da Episodio 1, canone suggerito e successivamente imposto dallo stesso creatore dell’epopea spaziale.

Per questo motivo, nonostante un po’ delusi, la generazione più anziana ha imparato, con il tempo, ad apprezzare anche i prequel e ad accettarli come parte integrante della storia originale.P1000458Vogliate gradire, allora, tre motivi effettivamente validi, per cui è possibile apprezzare i primi tre episodi.
Andiamo!

  1. I parallelismi
    Nooo-Meme-Darth-Vader-04
    Ogni film di Star Wars è collegato a un altro. Sembrerà un affermazione da Capitan Ovvio ma questo è il punto basilare da cui è possibile comprendere i due successivi e, più in generale, la bellezza del capolavoro Lucasiano.
    Un film di Star Wars non è solo collegato nella trama ma in tante piccole cose che sono sostenute da un flebile sussurro che si ripete con costanza durante tutta la saga.
    Non a caso, Star Wars è l’emblema della “storia che si ripete”, un cammino in parallelo di luci e oscurità che si incontrano e si scontrano creando pathos e coinvolgimento.
    C’è chi afferma di aver visto la rappresentazione del “Cerchio della vita” in Star Wars e non ha tutti i torti, ma i parallelismi si manifestano anche in modo del tutto tecnico come per esempio, la riproposizione di uno stile estetico come gli outfit dei personaggi che seguono un percorso coerente all’interno di tutta l’esalogia.
    Per non parlare di dettagli come il famoso “Nooooo” starwarsariano che si ripete in tutti i titoli. Appunto, dettagli…
  2. La cura per i dettagli
    continua
    Vedere un film di Star Wars solo qualche volta non è sufficiente per captarne tutti i suoi dettagli. Qualsiasi cosa sia all’interno del film, è frutto di meticoloso lavoro. Tutto quello presente nella saga, dai modellini delle astronavi ai colori delle spade laser, non è stato inserito per puro caso. Le trilogie, come molte volte ha ammesso lo stesso regista, sono da vedersi all’interno di un contesto collettivo. Sarebbe veramente riduttivo pensare che le numerose persone che hanno lavorato ai film, abbiano prodotto i loro contenuti in modo del tutto random.
    E infatti non è così. Anche nei prequel.
  3. Le geometrie
    piramidedamore
    La bellezza di Star Wars è anche di natura estetica. Molte volte ci dimentichiamo di quanto sia importante la scena in sè piuttosto che la trama. Molti film con una storia potenzialmente fantastica sono rovinati da una regia mediocre o peggio, da un contesto prettamente visivo non idoneo.
    Guerre Stellari è un giusto connubio tra queste caratteristiche e a favore di questa tesi abbiamo delle immagini che sono diventate subito emblematiche nell’industria del cinema. Qualche esempio? I paesaggi di Naboo, il tramonto dei soli di Tatooine in Episodio 3.

Siete d’accordo? Non siete d’accordo? Volete denunciarci, mandare pacchi bomba, lanciare dei pomodori? Fatelo nei commenti.

Intanto vi diamo appuntamento a Domenica prossima per la proiezione della trilogia classica. Non mancate perchè a fine visione ci sarà il quiz che vi consentirà di vincere il biglietto per la prima de “Il Risveglio della Forza”!

Altre foto della manifestazione:

Tags

Dave

Un tipetto alquanto permaloso, soprattutto quando è davanti al suo pc. Vive un rapporto dualistico, di amore e odio, nei confronti della tecnologia. Ama scrivere al computer, per esempio. Ma non prova le stesse emozioni quando perde 300 cartelle word a causa di interruzioni improvvise causate da chissà quale maledizione fantozziana. Vive di libri, muore di cinema e per l’odore dei pop-corn. Il grande schermo è la sua più grande passione, ammesso che riesca ad arrivare in sala in orario. I suoi frequenti ritardi (per adesso solo in ambito di tempistiche) sono il motivo per cui quando lo incrocerete vi sembrerà un mandarino che rotola. Ha fatto il giornalista ed è anche un bel ragazzo. Bello davvero. E questa descrizione non è stata scritta da lui, eh.

Un Commento

  1. Concordo che ci siano delle peculiarità per apprezzarli, ma a livello visivo non sono invecchiati benissimo nonostante le più moderne tecnologie (almeno i primi due). Soprattutto il II. Nello stesso periodo usciva il primo film del signore degli anelli che risulta più fresco visivamente. Sempre del 2, tra noiosi momenti romantici o pseudotali, inizio un pò così e sceneggiatura non proprio nitida… uscii da cinema abbastanza frastornato. Prima volta che mi succedeva (la seconda sarà per “Bastardi senza gloria” XD). Il primo ha bei momenti e personaggi, ma JJ non è comico neanche per i bambini e la gag più riuscita indubbiamente è quella con Quigon. Lucas assecondando forse il’ odio di molti fan l’ ha pure reso inconsapevole complice del nemico! Sic! Abbandonato anche dal suo creatore! XD Già che c’ è segue pure le mode per capelli! Mi riferisco al mitico codino da padawan! XD Solo perché negli anni 90 andava abbastanza di moda? O è una coincidenza perché non sò se in in Nord-america lo fosse. Boh!
    Con il motto “La storia si ripete” sia Lucas che Abrams hanno potuto riciclare diverse situazioni della trilogia originale! Belli furbi! XD

Che ne pensi? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close

Adblock Rivelato

Gentile lettore, abbiamo notato che stai utilizzando AdBlock. Per fruire dei nostri contenuti è necessario disattivare AdBlock per questo sito o aggiungerlo alla tua Whitelist. Sul nostro portale troverai solo 2 banner pubblicitari assolutamente non invasivi. Ti assicuriamo di non infastidirti con pop-up o pubblicità sgargianti. Disattiva la tua protezione per il Bosone e ci aiuterai a proseguire la nostra avventura dal punto di vista economico. Grazie :)