Può un film racchiudere l’essenza della vita? (Antro del Vintage 29-11)

P1000439Chi ci segue sa che ormai, da qualche domenica, siamo ospiti fissi di una cosa chiamata “Antro del Vintage” che, semplicemente, è un centro di aggregazione giovanile con artisti, associazioni e realtà varie del nostro territorio.

Infatti, ieri sera si è tenuto l’ennesimo appuntamento organizzato dai ragazzi dello staff Midgard presso il B-Side (Rende, CS) che oltre ad accogliere lo stand di Attori in Corso, il banchetto del disegnatore Gaspare Orrico e i sottoscritti, hanno tenuto un interessantissimo cineforum su Cloud Atlas dei fratelli Wachowski (tratto dall’omonimo romanzo di David Mitchell).P1000437

L’appuntamento non ha deluso le aspettative accogliendo un nutrito gruppo di appassionati che non si sono lasciati scappare l’occasione di ammirare quello che secondo Mario Erboso, relatore della serata, è un vero gioiello del cinema passato inosservato.

In sintesi, il cuore del dibattito ha visto i partecipanti ruotare attorno al fulcro del film che è una rappresentazione della vita. Karma, amore, odio, passato, presente e futuro sono meticolosamente custoditi nella trama di 6 racconti intrecciati dalle azioni e dallo spirito dei protagonisti che pur vivendo in epoche diverse, formano un unico legame. Ad ogni gesto, gentile o malvagio che sia, corrisponde una reazione di risposta che genererà la stessa energia dell’input.P1000445 Siamo noi, esseri umani, in grado di determinare la nostra esistenza in base alle scelte che prendiamo quotidianamente? L’opera può darvi sicuramente un incipit di soluzione al quesito, basta assistervi.P1000446

Noi lo abbiamo fatto e ne siamo usciti pienamente soddisfatti, non ci resta che consigliarvi la visione immediata del titolo ma attenzione… Per superare la fase “wow”, potreste impiegare qualche tentativo di prova.

 

A domenica prossima per l’evento a tema Star Wars! 😀

Dave

Un tipetto alquanto permaloso, soprattutto quando è davanti al suo pc. Vive un rapporto dualistico, di amore e odio, nei confronti della tecnologia. Ama scrivere al computer, per esempio. Ma non prova le stesse emozioni quando perde 300 cartelle word a causa di interruzioni improvvise causate da chissà quale maledizione fantozziana. Vive di libri, muore di cinema e per l’odore dei pop-corn. Il grande schermo è la sua più grande passione, ammesso che riesca ad arrivare in sala in orario. I suoi frequenti ritardi (per adesso solo in ambito di tempistiche) sono il motivo per cui quando lo incrocerete vi sembrerà un mandarino che rotola. Ha fatto il giornalista ed è anche un bel ragazzo. Bello davvero. E questa descrizione non è stata scritta da lui, eh.
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker