Cast stellare si riunisce in difesa di Madre Natura

Pensate a come sarebbe facile far valere i propri diritti se i supereroi esistessero sul serio…
I vostri datori di lavoro non vi pagano? Ci pensa Batman !
Vi prendono in giro a scuola? Ecco le ragnatele di Spiderman !
Vivi a Cosenza e non ne puoi più del problema rifiuti che c’è in giro? Calmi, arriva Superman !

Sarebbe bello, certo, veder sparire tanti piccoli problemi legati alla nostra società e anche più grossi.
Come quello dell’inquinamento, tanto sottovalutato dagli uomini “potenti” e che rischia di raggiungere presto un punto di non ritorno.
Eppure c’è qualcuno che a riguardo della sempre più grave questione ambientale, ha avuto una bella pensata…

Se non possiamo reclutare dei veri supereroi, possiamo reclutare chi li interpreta.
Così nasce il progetto Nature is Speaking dell’associazione internazionale Conservation International che si prefissa di proteggere Madre Natura grazie a una campagna di raccolta fondi a dir poco sensazionale.

Un cast formato da attori di fama mondiale, infatti, è stato riunito per la realizzazione di 8 video di sensibilizzazione al problema che in breve tempo sono diventati virali sull’interweb e oltre.
Ognuno dei partecipanti all’iniziativa ha impersonato e prestato la propria voce a una componente peculiare (a rischio) della natura.
Ecco la lista (cliccate sui link per visualizzare le relative clip):

Julia Roberts / Madre Natura
Harrison Ford / L’oceano
Kevin Spacey / La foresta pluviale
Edward Norton / Il terreno
Penelope Cruz / L’acqua
Robert Redford / La sequoia
Ian Somerhalder / La barriera corallina
Lupita Nyong’o / Il fiore

Il messaggio principale che questa serie di filmati vuole trasmettere è che la natura, fondamentalmente, non ha bisogno dell’uomo ma l’uomo ha bisogno della natura. E questo è un validissimo motivo per rispettarla.
Voi cosa ne pensate?


Dave

Difficile definire la sua personalità. Appassionato di comunicazione e digitale, l’uomo senza nome di Cosenza, o meglio, “Cos Angeles”, come la chiama lui. L’adorata città è il luogo dove si prodiga in letterarie produzioni quali il servizio di corrispondenza presso alcune testate giornalistiche. Scrive di tutto facendo finta di combattere il crimine come una sorta di Clark Kent ma senza navicella spaziale. Il problema sono i poteri in dote alquanto alternativi: ogni ufficio per cui ha lavorato, chiude per liquidazione qualche anno dopo la sua assunzione. Come i raggi solari per il super-eroe Dc, si ritiene che la linfa vitale che permette la sopravvivenza di quest’uomo siano le frequenti visite in determinati luoghi di implorazione sacra, più comunemente conosciuti come Cinema; passione viscerale che si trascina da quando è un pargoletto desideroso di diventare regista, periodo in cui produce piccoli corti in stop-motion con i modellini dei Power Rangers. Ma non finisce qui; trova anche il tempo di essere un accanito seguace del fitness e della palestra. Infatti, alcuni sostengono che la sua quotidianità sia perennemente condizionata da frequenti pasti proteici, rituali a cui deve sottoporsi ogni 2 ore dal momento in cui è sveglio altrimenti potrebbe trasformarsi in un mandarino vagante. Gioca a D&D, Saga Edition e qualsivoglia gdr cartaceo. Si cimenta nella scrittura di romanzi e testi di vario genere, opere sempre in fase di sviluppo e mai completate. Sarà perchè, nel selvaggio west, va di moda l’hobby del sombrero e lui ne è un grande esper… zZz
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: