Vi dimostro che la magia esiste

Salve, salvino lettori.
Questa è l’originale rubrica di Dave, solo per voi, solo su il Bosone. Rispondiamo alle domande a cui nessun altro sa rispondere.
Siamo soli nell’universo? Dio esiste veramente o è un’invenzione dell’uomo? Ma soprattutto… perchè gli anziani guardano solo Rete 4Buona lettura…

Anche oggi parleremo del Charlie Hebdo ma lo faremo in modo strano.
Questa volta, anzichè prendere parte attiva della discussione, ci limiteremo a osservare un vero eroe all’opera.

Come ben sapete, due giorni fa a Parigi, i leader mondiali si sono riuniti in piazza per la marcia di pace a seguito dell’attentato terroristico. Ma, attenzione, molti tra questi signorotti importanti sono accusati di aver omesso la libertà di stampa/opinione in altre circostanze.

Incoerenti? Ruffiani? Direi proprio di si! Ma, hey, non si può mica prendere a pesci in faccia i governanti di mezzo mondo…
E invece si. Questo tizio che stimo moltissimo, Daniel Wickham, ha pensato bene di mettere qualche puntino sulle “i” attraverso il suo Twitter, diventando subito un fenomeno sociale.

Vi spiaccico qualche suo post giusto per rendere l’idea della sua epica sbroccata:

1) King Abdullah of Jordan, which last year sentenced a Palestinian journalist to 15 years in prison with hard labour (giornalista incarcerato dal re di Giordania)

2) Prime Minister of Davutoglu of Turkey, which imprisons more journalists than any other country in the world (primo ministro turco il cui paese detiene record di giornalisti imprigionati al mondo)

3) Prime Minister Netanyahu of Israel, whose forced killed 7 journalists in Gaza last year (primo ministro israeliano consente l’uccisione di 7 giornalisti in Gaza)

4) Foreign Minister Shoukry of Egypt, which as well as AJ staff has detained journalist Shawkan for around 500 days (ministro degli esteri egiziano trattiene per 500 giorni un giornalista)

5) Foreign Minister Lavrov of Russia, which last year jailed a journalist for “insulting a government servant” (ministro degli esteri russo imprigiona un giornalista per presunti insulti)

6) Foreign Minister Lamamra of Algeria, which has detained journalist Abdessami Abdelhai for 15 months without charge (ministro degli esteri algerino che imprigiona un giornalista per 15 mesi senza diritto di carica)

E così via.

Beh, cos’altro aggiungere? Gran bel lavoro Daniel.

Credo che sia inaccettabile che i rappresentanti dei paesi che hanno il vizietto di “ammutolire” i giornalisti siano stati in grado di avvantaggiarsi dello sfogo emozionale del Charlie Hebdo per migliorare la propria immagine personale. Voi che ne pensate?

Per altro rosic visitate la pagina Twitter del grandissimo: @DanielWickham93

Cambiamo argomento. Se non credete nella magia preparatevi a essere smentiti, adesso vi metterò di buon umore. Che vi piaccia o meno.

Sapete cos’è Twitch, vero? NO?
Possibile che debba spiegarvi sempre tutto? Allora…
Twitch.tv è un piattaforma live di streaming video (nata nel 2011) che la community mondiale dei videogiocatori utilizza per trasmettere le proprie partite, i titoli preferiti.
Il sito è diventato così popolare da attirare persino l’attenzione di Google e non solo.

Da qualche anno, grazie all’ospitalità di Twitch e di un gruppo di ragazzi statunitensi, sta andando in onda un bel evento dal nome Awesome Games Done Quick che altro non sarebbe che una maratona in stile Telethon il cui obiettivo è quello di raccogliere offerte per la ricerca sul cancro.

L’unica differenza sta nel fatto che non dovrete sorbirvi robe tipo Giancarlo Magalli o Mara Venier tutto il pomeriggio ma, bensì, gameplay live di videogiochi.

Ebbene, durante una di queste simpaticissime sessioni succede qualcosa di insolito!

Uno dei presentatori inizia ad agitarsi cominciando un breve, quanto inaspettato, monologo dove ringrazia i suoi amici e la fidanzata seduta giusto accanto a lui.
Si mette in ginocchio e… 

xfwqbgpewb8ye7nyu3v0

tira fuori un anello verso la sua lei.
Urrà, una vera e propria proposta di matrimonio tra nerdazzuoli, chi l’avrebbe mai detto?
Non è una cosa dolcissima???
So che il vostro cuore, in questo momento, si sta sciogliendo come una barretta Milka nel forno a microonde di vostra zia ed è giusto così.

E poi le facce, le reazioni dei tizi attorno sono assolutamente spettacolari. Ho scrutato questa gif per ore e lollato ogni volta per un motivo diverso (per visualizzarla basta cliccare sull’immagine sopra).

Magia!

Video completo della proposta QUI


Dave

Difficile definire la sua personalità. Appassionato di comunicazione e digitale, l’uomo senza nome di Cosenza, o meglio, “Cos Angeles”, come la chiama lui. L’adorata città è il luogo dove si prodiga in letterarie produzioni quali il servizio di corrispondenza presso alcune testate giornalistiche. Scrive di tutto facendo finta di combattere il crimine come una sorta di Clark Kent ma senza navicella spaziale. Il problema sono i poteri in dote alquanto alternativi: ogni ufficio per cui ha lavorato, chiude per liquidazione qualche anno dopo la sua assunzione. Come i raggi solari per il super-eroe Dc, si ritiene che la linfa vitale che permette la sopravvivenza di quest’uomo siano le frequenti visite in determinati luoghi di implorazione sacra, più comunemente conosciuti come Cinema; passione viscerale che si trascina da quando è un pargoletto desideroso di diventare regista, periodo in cui produce piccoli corti in stop-motion con i modellini dei Power Rangers. Ma non finisce qui; trova anche il tempo di essere un accanito seguace del fitness e della palestra. Infatti, alcuni sostengono che la sua quotidianità sia perennemente condizionata da frequenti pasti proteici, rituali a cui deve sottoporsi ogni 2 ore dal momento in cui è sveglio altrimenti potrebbe trasformarsi in un mandarino vagante. Gioca a D&D, Saga Edition e qualsivoglia gdr cartaceo. Si cimenta nella scrittura di romanzi e testi di vario genere, opere sempre in fase di sviluppo e mai completate. Sarà perchè, nel selvaggio west, va di moda l’hobby del sombrero e lui ne è un grande esper… zZz
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: