Scienza

Stelle cadenti gratis

Appassionati di astronomia e semplici curiosi, c’è qualcosa che dovreste sapere.

Se abitate a Cosenza o dintorni, questo è il momento migliore per dedicarsi a una sana sessione di skywatching.

Si, avete capito bene, lo è adesso! Suona strano perchè, ovviamente, nel collettivo generale, il periodo che viene considerato più adatto per alzare la testa verso il cielo è l’estate. Errore! Succede esclusivamente per una mera questione di comodità. Nei mesi caldi è facile giustificare il ritrovarsi nella notte a prendere una boccata d’aria fresca all’aperto… Vabè, tranne se abitate in Groenlandia e vi scappa la pipì. Comunque sia, il freddo, almeno per quel che riguarda l’Italietta non aiuta a promuovere ciò che secondo la NASA è lo sciame meteoritico più godibile dell’anno.

Le lacrime di Santa Lucia, infatti, si manifesteranno con una frequenza che vi consentirà di vedere dalle 20 alle 30 stelle cadenti all’ora. Mi domando chi l’abbia fatta incazzare così tanto a Santa Lucia. La pioggia inizierà approssimativamente dalla notte del 12 Dicembre (si, era ieri, scusate) e continuerà fino ad avere un picco di manifestazioni giorno 21. Tutto questo coinciderà con una condizione meteorologica assolutamente pulita e amichevole (a vendicarsi dei temporali che ci hanno rovinato Luglio e Agosto) e con la progressiva assenza della luce lunare che durante i giorni finali dello sciamo dovrebbe completamente sparire.

E non è tutto. Questo sciame è considerato diverso da tutti gli altri perchè non è generato dai residui di una cometa ma bensì da quelli di un asteroide roccioso che rientra nella classificazione dei NEA (Near Earth Asteroids) e chiamato 3200 Phaethon. Lo so che non cambia niente ma dirlo faceva figo.

Comunque non vi aspettate di avere successo spiegandolo alla ragazza che porterete a vedere l’evento. Ci ho provato… non funziona T_T

Dave

Un tipetto alquanto permaloso, soprattutto quando è davanti al suo pc. Vive un rapporto dualistico, di amore e odio, nei confronti della tecnologia. Ama scrivere al computer, per esempio. Ma non prova le stesse emozioni quando perde 300 cartelle word a causa di interruzioni improvvise causate da chissà quale maledizione fantozziana. Vive di libri, muore di cinema e per l’odore dei pop-corn. Il grande schermo è la sua più grande passione, ammesso che riesca ad arrivare in sala in orario. I suoi frequenti ritardi (per adesso solo in ambito di tempistiche) sono il motivo per cui quando lo incrocerete vi sembrerà un mandarino che rotola. Ha fatto il giornalista ed è anche un bel ragazzo. Bello davvero. E questa descrizione non è stata scritta da lui, eh.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close