Videogiochi e Gaming

10 Giochi Da Provare Prima Di Natale

Se siete appassionati di videogame, allora non potete non provare questi 10 imperdibili giochi.

Fractured Space

Fractured Space

Cosa è?

Prendete un gioco di azione con navicelle spaziali come ad esempio Star Wars o ancora meglio Star Fox, aggiungete quel pizzico di tattica che non guasta mai, prendete poi lo stile di un MOBA e tutto lo stile di quest’ultimo. Praticamente si parla di un World Of Tanks MOBA nello spazio profondo. Ecco, vi presento dunque Fractured Space, disponibile a questo link.

Per quanti giocatori?

Si gioca sui server in battaglie 5vs5. La mappa ha 3 varie linee di conquista (come in League Of Legends e altri Moba) e permette di arrivare alla base avversaria in diverse maniere.

Quanto pesa?

Il motore grafico Unreal si fa sentire, eccome se si fa sentire. La versione Alpha attualmente online pesa la bellezza di 8gb più aggiornamenti. In totale si arriva facilmente ai 10gb.

Grafica e Sonoro?

Mostruoso. In entrambi i comparti il gioco si presenta veramente eccezionale e anche grazie all’Unreal Engine. L’unica pecca che si può notare è la ripetitività dei messaggi che vi arriveranno e la mappa che, al momento, non è curata assolutamente come le navicelle.

Conclusioni:

Il gioco si presenta veramente bene, dovrete districarvi tra DogFight e tattica pura, tra l’avanzare e il coprire e soprattutto dovrete fronteggiare navicelle molto diverse dalle vostre e con poteri diversi dai vostri. Il gioco è in accesso anticipato e si può reperire su Steam al prezzo, attuale, di 10€. Ve lo consiglio in quanto risulta essere veramente diverso dal solito genere di action e soprattutto si allontana abbastanza dal genere tradizionale dei MOBA, spostando il conflitto nello spazio e cambiando completamente il metodo tattica con cui poter sopraffare l’avversario. Inoltre, la possibilità di affrontare navicelle diverse dalle vostre, renderà il gioco ancora più interessante. Ricordatevi che è un ALPHA con Accesso Anticipato, quindi aiutate i programmatori a migliorarlo postando sul forum!

7 Days To Die

Passiamo ora al gioco per cui ho seriamente perso la testa per diversi mesi. Mentre tutti si buttavano su H1Z1 io tentai una via diversa, un gioco in Alpha che mi colpì veramente in maniera impressionante per la sua varietà e per la sua longevità…

7 Days to Die

Cosa è?

Il vero successore spirituale di MineCraft con gli zombie. Tanti Zombie. Ma tanti, eh.

Parlando seriamente, si tratta di un gioco in prima persona in cui ci troviamo proiettati in un mondo post-apocalittico pieno di Zombie, Cani Zombie, Poliziotti Zombie e soprattutto città distrutte. Abbiamo sette giorni per sopravvivere e non venire sopraffatti, le riserve vanno trovate e si può costruire liberamente, come in Minecraft, la propria casa e le proprie armi con i materiali trovati in giro per la mappa. Il tutto sul magnifico motore grafico Unreal. Il gioco praticamente unisce FPS, Tower Defense e GDR in un unico, grandissimo, videogame. Il titolo è disponibile a questo link.

Per quanti giocatori?

Tecnicamente il gioco è fino ad 8 giocatori contemporaneamente sul server dedicato. Questi 8 giocatori possono giocare alleandosi contro le Ondate oppure farsi guerra l’un l’altro per il dominio del mondo.

Quanto pesa?

Alla fase alpha attuale (Alpha 12, 13 in arrivo) il gioco pesa circa 4gb complessivi.

Grafica e Sonoro?

La grafica va costantemente migliorandosi, al momento stanno spingendo moltissimo per migliorare l’ambientazione dopo aver fatto un grandissimo ReStyling dei vari zombie e dei vari personaggi. Il sonoro non è eccezionale ma consente di sentire benissimo l’arrivo degli Zombie o degli animali (orsi,cervi etc) nelle vicinanze. Sicuramente da migliorare, ma siamo pur sempre in un alpha no?

Conclusioni:

Il gioco è un successo in tantissime salse: si può giocare trovando una zona di approdo senza mai muoversi e cercare di resistere anche alle ultime orde oppure, come in ogni GDR che si rispetti, di esplorare il mondo che è diviso per livelli di difficoltà a seconda delle zone in cui si arriva. Molto complessa la meccanica difensiva grazie ai vari zombie che hanno abilità molto differenti tra di loro e, soprattutto, grazie alle differenze che si nelle armi trovate in giro o craftate. Inoltre per craftare armi e oggetti più potenti, si devono trovare dei libri che permettono al giocatore di migliorare le sue abilità durante tutta la durata del gioco.

Un piccolo consiglio

Provarlo in CO-OP, si trova facilmente in rete a prezzi modici e su Steam è al momento in vendita a 23€. L’avventura può iniziare, ma state attenti: non sarà facile vivere 7 giorni.

Sempre rimanendo nell’ambiente “Crafting”, c’è un gioco ambientato nello spazio profondo, un gioco per cui vale la pena mettersi davanti al computer e iniziare a costruire la propria base personalizzata su un asteroide seguendo tutte le leggi della fisica. O almeno quasi tutte.

 

Space Engineers

Space Engineers

Cosa è?

La più grande simulazione di ingegneria nello spazio. Non c’è altro modo per definirlo. È un sandbox nello spazio che permette, tramite l’utilizzo di navicelle atte all’uso, di trovare materiali da poter poi craftare per creare basi, navicelle, armi e molto altro ancora. Il supporto quasi completo di Steam aiuta anche i creatori di contenuti grazie al workshop presente e attivo. Il titolo è disponibile a questo link.

Per quanti giocatori?

Si gioca in server con massimo 16 giocatori contemporaneamente. Anche qui i giocatori possono collaborare o farsi la guerra.

Quanto pesa?

Il gioco ha un pesa complessivo, compresi aggiornamenti, di 10gb. Vi ricordiamo che è ancora un’Alpha e quindi il peso potrebbe incrementare o calare a seconda delle feature aggiunte. Inoltre supporta lo Steam Workshop, il che vuol dire che il peso può incrementarsi a seconda dei file che scaricate.

Grafica e Sonoro?

Graficamente è ottimo, il motore è molto fluido e pulito, forse si sente un po’ la mancanza di alcuni colori quando si va a scavare negli asteroidi e di una personalizzazione maggiore dei colori dell’astronave o della tuta del proprio ingegnere. In tutti i casi si riescono a realizzare delle strutture incredibili e funzionanti che permettono a chiunque di notare una certa bellezza grafica anche in uno spazio profondo. Il comparto sonoro è quasi nullo, carini gli effetti ma niente di più.

Conclusioni:

Un gioco assolutamente da provare, soprattutto se si adorano i SandBox o se si adora la fisica. Il gioco ha un motore fisico assurdo e questo permette di realizzare impianti o effetti incredibili all’interno delle strutture create. La longevità è quasi infinita e l’aggiunta del WorkShop lo ha reso definitivamente intramontabile. Il fatto che sia un Alpha quasi perfetta e che assomigli più ad un gioco completo, lo rende una grandiosa attrattiva per ogni giocatore che vuol perdere serate con amici e per fare cose come ricreare la Morte Nera o il Millenium Falcon. Cosa che già mi è capitato di provare sulla mia pelle. 90 Ore buttate lì, per la gloria eterna.

Ora però vediamo qualcosa di diverso rispetto ai precedenti giochi, e poi lo sapete bene, di titoli strategici sulla seconda guerra mondiale ne è pieno il mondo. Ma questo riuscì a distinguersi in maniera molto particolare grazie alle sue perle e al fatto che presentava realmente ogni esercito presente nel fatidico conflitto. E poi via, siamo un po’ patrioti: l’Italia c’è!

R.U.S.E

RUSE

Cosa è?

Il primo strategico venuto bene in casa Ubisoft. Molto curato graficamente e con un livello di tattica non esasperata come in Company Of Heroes, il gioco ci porterà nella seconda guerra mondiale dando la possibilità di utilizzare tutti gli eserciti presenti in quello scontro (si, compresi noi Italiani con gli Obici) e dando la possibilità ad ognuno di questi eserciti di specializzarsi in uno scontro all’ultimo sangue. Se ne sconsiglia il gioco online di Base almeno fino a quando non si è veramente diventati esperti visto che il gioco, uscito nel 2010, presenta una community decisamente competitiva. Il gioco è stato rimosso da Steam il 9 dicembre 2015, ma è ancora possibile acquistarlo su amazon.

Per quanti giocatori?

Il gioco parte dalle 1vs1 fino ad arrivare alle 4vs4. Molto può cambiare a seconda delle armate scelte, ricordatevelo. Qui, ogni esercito è differente dagli altri.

Quanto pesa?

Per essere un gioco del 2010, pesa i suoi bei 7gb installato ed aggiornato, compresi i DLC.

Grafica e Sonoro?

Torniamo indietro al 2010: il motore grafico per l’epoca era veramente pulito e ben definito. Tutt’ora rimane un ottimo motore grafico e, potendolo giocare al massimo, si noterà veramente un ottimo connubio tra esplosioni, eserciti ed armi che renderà veramente piacevole l’esperienza di gioco.

Il comparto sonoro è validissimo e in piena ambientazione del periodo, inoltre i filmati sono dialogati veramente bene e costituiscono un’ottima parte del gioco.

Conclusioni:

All’epoca venne un po’ snobbato in quanto uscì quasi in contemporanea con Civilization V e Starcraft II, dunque passò veramente in secondo piano rispetto a questi grandi titoli. Tuttavia rimane un piccolo capolavoro da parte della casa di Montreal e, soprattutto se si gioca in co-op con un amico, è veramente divertente e presenta tantissime modalità da poter sfruttare per passarci sopra molte ore. Lo consiglio veramente in quanto, a mio avviso, è un titolo da almeno 90 in tutti i campi e, con i DLC, diventa uno dei migliori nel suo genere. Unica pecca: non ci sono battaglie navali come invece faceva vedere il trailer di lancio. Ah, si deve utilizzare un account UPLAY per giocare.

Dunque, in attesa di R.U.S.E 2, passiamo ad un altro argomento… Quanti di voi si sono drogati su Minecraft? Lo sapete che è un SandBox vero? Ma lo sapete qual è il VERO sandbox che permette di fare realmente tutto quello che ci pare? Tenetevi, magari ne avete sentito parlare, ma questo gioco è veramente un MUST HAVE totale.

GARRY’S MOD

Garry's Mod

Cosa è?

Il più grande sandbox della storia. Praticamente si parla dell’unico gioco che supporta tutti i videogiochi usciti nel mondo VALVE e li inserisce all’interno di un mondo che viene creato totalmente dal giocatore a suo piacimento. Si possono creare vasche vuote con delle gomme e un lanciarazzi come arma e andare in giro nel server a distruggere tutti gli avversari/compagni o, se vi aggrada, costruire l’Empire State Building in ogni suo piano per poi tirarlo giù. Inoltre, dalla versione 10, sono state introdotte tante modalità di gioco online che potete facilmente trovare a questo link.

Per quanti giocatori?

I server sono fino a 128 giocatori. Vi basta?

Quanto pesa?

Il peso varia a seconda di quanti giochi SOURCE si hanno, mediamente si ha comunque circa 4gb di spazio richiesti.

Grafica e Sonoro?

Grafica cartoonesca, un po’ datata, ma che permette l’inserimento totale di ogni personaggio presente nei giochi rilasciati dalla Valve. Quindi si passa dal GROSSO di Team Fortress fino ai soldati di Counter Strike. Ma in questo gioco non conta tanto la grafica o il sonoro, conta totalmente la vostra fantasia.

Conclusioni:

Un MUST HAVE TOTALE, uno di quei giochi che, almeno una volta prima di morire, van provati. Se vi siete divertiti con i vari sandbox qui troverete pane per i vostri denti.
C’è poco da dire su questo gioco tranne che:
Costa Poco
È infinito

Non vi basta? Guardatevi le recensioni che ha su Steam e il prezzo di 7€, forse capirete perché è un gioco da venerare.

Ora cambiamo completamente grafica e modo di giocare. Si ritorna allo strategico, visuale dall’alto e soprattutto ambientazione molto fumettistica e piena di citazioni. Il gioco, uscito da non molto, è un capolavoro e renderà la vostra vita veramente difficile. Le prigioni non sono mai un luogo facile da gestire…

Prison Architect

Prison Architect

Cosa è?

Lo strategico di nuova generazione: Indie, Grafica Divertente e Leggera, difficoltà quasi impossibile ad alti livelli e un’ottima trama.
Siete chiamati a dirigere diversi carceri (o a crearne uno voi) e vi troverete immersi nell’ambiente fino al collo, ma proprio fino al collo, quasi fino all’impiccagione per colpa dei detenuti che faranno rivolta e… che a voi faranno rivoltare il tavolo su cui giocate. Il gioco è disponibile su steam a questo link.

Per quanti giocatori?

Il gioco è in Single Player. Ma vi basterà, fidatevi. Le missioni sono molto lunghe e curate e la possibilità di avere un editor incredibile vi renderà la longevità veramente lunga.

Quanto pesa?

Grazie alla grafica minimalista il gioco raggiunge il traguardo degli 800mb. Scarsi.

Grafica e Sonoro?

Questo gioco non si prende per la grafica. Essa è carina, si va vedere volentieri e i bozzetti disegnati dei personaggi ricordano molto un gioco da tavolo (Zombicide), solo che non vi dovrete aspettare The Witcher 3 o altri giochi che basano l’80% del loro sviluppo su quello. Qui si bada al sodo. Il sonoro è piacevole e il doppiaggio molto carino che vi permetterà di seguire la storia senza molti fronzoli.

Conclusioni:

Il gioco merita di essere acquistato solo per la difficoltà che rappresenta ad alti livelli e per la sua bellezza tattica. Inoltre ha al suo interno lo steam workshop che permetterà a tutti voi di aumentare notevolmente l’esperienza di gioco. Si trova a 28€ su Steam ma, cercando bene nel web, si può trovare a cifre molto più inferiori. È comunque un titolone da ammirare in quanto è partito veramente da zero e con un accesso anticipato atipico che permetteva solo a chi era stato invitato di Joinare l’avventura, ma ora abbiamo tra le mani un piccolo capolavoro.

Passiamo ora ad un MOBA. League Of Legends ha veramente conquistato il pubblico e da anni mantiene il dominio indiscusso anche grazie alla sua semplicità di gioco. Moltissimi produttori hanno provato ad emularlo ma con il minimo risultato. Eppure ora un nuovo MOBA è all’orizzonte e si profila veramente interessante e intrigante, oltretutto è sostenuto da una ottima community. Il suo nome?

Shards Of War

Shards Of War

Cosa è?

Shards Of War è un MOBA di nuova concezione. Per molte cose si rifà a Strife (vedi il sisitema di Crafting) e per altre si rifà invece a HOTS (match nell’ordine dei venti minuti, ritmo serrato e basato principalmente sui team fight). Ah, ve l’ho detto che si muove con WASD? Il gioco ha il proprio sito in cui sono spiegate le regole e un How-To sul gioco, il download richiede la registrazione al sito ufficiale.

Per quanti giocatori?

Classica arena 5vs5, quindi si hanno molte similitudini con tutti i MOBA usciti fino ad adesso.

Quanto pesa?

Circa 2gb, salvo aggiornamenti. Il gioco è ancora in Beta Test e si presenta come una novità sia per i personaggi, sia per la grafica molto rapida e precisa. Utilizza le vecchie DX9 per girare, ma forse va bene così.

Grafica e Sonoro?

Come detto sopra, il motore usa le DX9C e dunque la grafica può risultare più datata di quanto non sia, in compenso non si fa in tempo a rendersene conto in quanto il gioco è VERAMENTE frenetico! 20 Minuti per finire una partita sono veramente pochi se paragonati ad altri MOBA in circolazione. Il sonoro è buono, può migliorare in qualche effetto ma si presenta veramente qualitativo e di compagnia.

Conclusioni:

Al momento in crescita e con una buona comunità sulle spalle, Shards Of War può ritagliarsi sicuramente una fetta di mercato consistente nel 2016 e andrà a sostituire quasi integralmente la community, ormai decaduta, di Strife. Al momento ha pochi personaggi (10 complessivi che verranno aumentati) ed una sola mappa. Il motore grafico lo rende un ottimo accompagnamento anche su PC datati e il fattore movimento stile FPS lo rende frenetico e divertente in ogni situazione. Ah si, è gratis. Dovremmo vedere come evolveranno il discorso SHOP e soprattutto come evolveranno quello crafting. Non ci resta che provarlo a fondo e vedere no?!

Cambiamo TOTALMENTE genere, ma proprio a dei livelli macroscopici, e buttiamoci a capofitto nella cosa più rilassante della vita, la pesca.
Avete mai pensato che qualcuno potesse creare un MMORPG sulla pesca e che, oltretutto, fosse figo? Bene, siete invece stati accontentati.

Fishing Planet

Fishing Planet

Cosa è?

Sampei, Sampei, pescatoreee grandi orecchie a sventolaaaaaaaaaaa!

Ecco, più o meno ci siamo. Il gioco è il primo MMORPG ambientato nella PESCA. Armati di Lenza, Canna e Ami andrete a pescare nei migliori posti al mondo. Sempre se riuscirete a superare lo scoglio del realismo. Il gioco è disponibile su Steam a questo link.

Per quanti giocatori?

Il gioco viene dichiarato, ovviamente, Multiplayer. Non si conoscono altri dati al momento.

Quanto pesa?

Pur essendo un Alpha, pur non avendo tantissimi contenuti, il carissimo motore Unreal si porterà via 8gb di spazio complessivo, più futuri aggiornamenti. Ma volete mettere l’emozione di tirare su una Carpa di 30kg e poi sbeffeggiare i pescatori al bar?

Grafica e Sonoro?

La grafica è favolosa, sembra veramente di essere su uno specchio d’acqua a pescare. Il sonoro immedesima veramente tanto anche se, ogni tanto, ha dei difetti o dei ritardi causati dal piccolo lag che si può riscontrare verso i server. Il gioco comunque permette di godersi una giornata al lago senza uscire di casa. Avete preparato il pranzo al sacco?

Conclusioni:

Il gioco è veramente divertente e ben curato, ma presente da subito un paio di difetti:
È abbastanza realistico
Lento a Caricare
Pesante graficamente
Ha già una marea di DLC

Il mio consiglio è di provarlo in quanto era da anni che non mi divertivo così tanto con un gioco di pesca e questo, al momento, pare veramente un degno successo di Fisherman’s Bait. Purtroppo ho paura che lo vogliano rovinare tanto visto quanti DLC (e a che prezzo!) hanno rilasciato. Il gioco base è gratuito, quindi buona fortuna e buona pesca!

Chiudiamo questi 10 giochi da provare entro Natale con un titolo che ha fatto, in parte, la storia dei mmorpg. Disponibile da quasi una vita, questo gioco è ancora vivo e ha ancora una grandissima community attiva via forum e via Facebook che vi aiuterà ad entrare nello spirito colorato e giocoso di questo mondo. Avete capito di chi sto parlando?

Rose online

ROSE online

Cosa è?

Uno dei più vecchi mmorpg ad oggi esistenti. Nato a pagamento, è stato il primo a diventare F2P nel corso degli anni e ha permesso alla community di rimanere attiva e di farla crescere assieme al gioco. Il mondo è tutto caramelloso, carino e come all’epoca, rimane veramente facile e intuitivo da giocare. Il gioco è disponibile sia sul sito ufficiale sia sullo store di Steam.

Per quanti giocatori?

MMORPG. What Else?

Quanto pesa?

Circa 5gb, il motore grafico molto vecchio aiuta a tenere il peso contenuto.

Grafica e Sonoro?

Grafica oramai datata ma comunque fresca e divertente da vedere. Tantissimi MMORPG si sono ispirati a lui senza però mai riuscire a raggiungere il suo livello di completezza. Il sonoro è all’altezza di un MMORPG con simpatici siparietti, musiche e temi veramente ben fatti e che permettono l’immedesimazione all’interno del mondo.

Conclusioni:

Si, per ultimo ho messo un gioco che mi è rimasto nel cuore e che aveva, una volta, una buona community di gioco. Adesso è su Steam e si stanno iniziando a notare dei cambiamenti come non accadeva da veramente parecchio tempo. C’è stato un down di circa 2 settimane a novembre che ha aggiornato tantissimi contenuti, fixato degli errori che erano presenti da anni e gli sviluppatori seguono e rispondono alle recensioni.
Cosa dire oltre a: provatelo.

Ok, forse qualcuno di questi nomi vi sarà familiare, non lo metto in dubbio, ma quanti di voi hanno avuto l’onore e il piacere di giocarli?
Andrò dunque a elencarveli e a metterli qui, in maniera che possiate valutare quale di questi giochi può fare per voi.

Mi raccomando, ricordatevi che non è una classifica ma solo una raccolta di giochi che, a mio avviso, meritano di essere giocati almeno una volta nella vita.
Siete pronti? Iniziamo andando nello spazio profondo con..

E questi sono, per me, i 10 titoli da provare entro la fine del 2016.
I vostri quali sono?
Alcuni combaciano con i miei?
Lasciate un commento e fatemi sapere cosa ne pensate!!

 

Genocide

Giocatore incallito fin dalla tenera età, nerding estremo fin dal pannolone e lan alle elementari. Questo è il profilo basilare di genocide. Giocatore di SWAT 3 e COD (2 e 4) partecipante a diverse lan e diversi tornei, conosce molto bene l'ambiente del pro-gaming e i videogiochi sono la sua pasta quotidiana. Così tanto che a volte mangia i DVD al posto delle farfalle.
Back to top button