– ATTENZIONE: Questo articolo contiene SPOILER su One Piece –

 

Vinsmoke: la misteriosa famiglia di Sanji

Ebbene si! Il cuoco più famoso del mondo di One Piece ha una famiglia ed è cazzutissima!

In quest’ultima saga che stiamo seguendo, saltano fuori le origini di Sanji, cuoco e amico della ciurma di Cappello di paglia.

Lo vediamo per la prima volta nella Saga del Mare Orientale, sul Baratie, come cuoco al servizio di Zeff. Il protagonista del famosissimo manga, Rufy, nota sin dai primi istanti la sua enorme generosità, quando offre del cibo a un pirata affamato e senza soldi.
Per questo, dopo aver sconfitto il temuto pirata Creek, che voleva impossessarsi del Baratie, entra a far parte della ciurma di Cappello di paglia, nel quale trova ben più di semplici compagni…una famiglia!

Ma quali sono le vere origini di Sanji? scopriamolo insieme!

 

Le origini: Sanji

Nell’episodio 26, intitolato: “Un debito di gratitudine”, Sanji ripensa al suo primo incontro con Zeff.

Il padrone del Baratie, un tempo pirata, attaccò la nave dove si trovava il piccolo Sanji, ma caduto in mare per mezzo di una tempesta si tuffò per salvarlo.
Unici superstiti, giunsero su un’isola disabitata e Zeff gli diede, a sua insaputa, tutti i pochi viveri che riuscì a recuperare e per sopravvivere si mangiò una gamba.

Infine furono salvati e aprirono insieme un ristorante galleggiante chiamato: Baratie…ma come ci finì Sanji su quella nave?

Terzogenito dei Vinsmoke, sin da bambino, si dimostrò caratterialmente ben distinto dal resto della sua famiglia, essendo più simile alla madre, pacifica e appassionata di cucina.
Per questo venne bullizzato dai fratelli e ripudiato dal padre, così decise di fuggire imbarcandosi su una nave come aiuto cuoco, dove un giorno incontrerà Zeff.

 

Il Germa 66

La potente famiglia Vinsmoke, un tempo regnante sul Mare Settentrionale, è a capo della forza militare chiamata “Germa 66”, con a comando il capostipite della famiglia, Judge.

Il suo esercito è composto, oltre che dai quattro fratelli di Sanji modificati geneticamente, da cloni disposti a morire per la famiglia reale, ottenuti grazie all’elevata tecnologia a disposizione.

Sono conosciuti nell’ambiente malavitoso come mercenari, capaci di capovolgere le sorti della guerra a favore del miglior offerente.

Nonostante questo, la nobile famiglia Vinsmoke possiede il diritto di partecipare al Reverie di Marijoa ed ha una grande influenza sul Governo Mondiale, tanto da riuscire a far cambiare il manifesto da ricercato di Sanji in “only alive” ovvero solo vivo.

 

La Banpresto ci va giù pesante!

Ovviamente, dopo il successo che sta riscuotendo questa saga, la Banpresto non poteva starsene in disparte.

Infatti non si fa attendere l’uscita di nuovissimi prodotti dedicati interamente alla famiglia di Sanji, come la fantastica “figure” del patriarca della famiglia: Vinsmoke Judge. (E poi mi chiedo perché sono povero!)

 

Conclusioni

La potente casata dei Vinsmoke, svolge un ruolo di primo piano nell’affascinante piega che prende “One Piece” in questi ultimi numeri.

Tutto ciò è facilitato dalla penna dell’abilissimo Eiichirō Oda, che riesce a mantenere sempre vivo l’interesse dei fan per questo strepitoso manga.
(Speriamo di poter vivere abbastanza a lungo da poterlo terminare insieme a lui…)