Finalmente è arrivato quello che tutti i fans stavamo aspettando, l’agognato sequel dell’intramontabile saga di J.K.Rowling: “Harry Potter and the Cursed Child”.

cursedIn Italia uscirà a settembre con il titolo “Harry Potter e la Maledizione dell’Erede”, ma io non ho saputo resistere e sono corsa in libreria per acquistarlo in lingua originale! Dopo averlo letto in 2 giorni, posso dedicarmi ad un commento, ad una breve analisi e, perché no, ad un paragone con i precedenti sette libri della saga.

STRUTTURA DEL LIBRO

Essendo tratto dall’omonima opera teatrale, non presenta la stessa struttura narrativa degli altri libri, ma non è altro che lo script dello show riportato su carta stampata. Di conseguenza non abbiamo descrizioni di luoghi, persone, oggetti e situazioni, ma solo brevi introduzioni a riguardo, che si intervallano tra i dialoghi dei personaggi. Il libro è diviso in 2 parti, a loro volta divisi in 2 atti ciascuno, che scandiscono lo svolgimento della storia.

L’OPERA TEATRALE

Per ogni informazione consultare il sito dello spettacolo Harry Potter and the Cursed Child.

TRAMA

 <<SPOILER ALERT>>

Senza rivelarvi troppi dettagli, vi dico che la storia riprende da dove l’avevamo lasciata, ovvero al Binario 9 e 3/4 alla stazione londinese di King’s Cross, dove Harry Ginny Ron ed Hermione hanno accompagnato i propri figli Albus Potter e Rose Granger-Weasley, che iniziano la loro avventura verso la scuola magica di Hogwarts. cursedQui troviamo anche il vecchio compagno ed ex-Mangiamorte Draco Malfoy con il figlio Scorpius. Ricorderete i timori di Albus di essere smistato in Serpeverde, Harry padre amoroso che cerca di tranquillizzarlo, Hermione madre apprensiva che vede partire la figlia per un lungo anno lontano da casa… beh, questo è solo l’inizio. Dietro la serena conclusione di Harry Potter e i Doni della Morte, si celano dei nuovi rapporti, lievemente accennati, tra i protagonisti della saga, che si andranno ad approfondire nel corso del libro.

Scopriamo un Harry Potter incastrato in un ambiente lavorativo opprimente e fin troppo serioso, che lo rende arido e completamente ancorato ai dolori ed errori del passato. Tale comportamento rende praticamente impossibile un rapporto sereno con il suo secondogenito Albus Severus Potter, il quale dopo essere stato smistato in Serpeverde, sentendosi incomprcursedeso si allontana sempre di più dal padre, che vede come un eroe perfetto, inarrivabile e completamente diverso da lui. Albus stringe una bellissima amicizia con Scorpius Malfoy, che si rivela un amico leale e dolce, ed insieme cercano di affrontare il peso delle loro vite e dei loro altisonanti nomi: il figlio di Harry infatti si chiama come i due grandi maghi, presidi di Hogwarts, che sono stati decisivi nella vita del padre e nella storia della magia, ed il figlio di Draco porta il disonore del nome dei Malfoy, rinomati Mangiamorte. La storia vedrà l’evolversi di questi vari rapporti padri-figli, della straordinaria sfida che è l’essere genitore, e della magia che in un modo o nell’altro è solo da sfondo a delle comunissime relazioni interpersonali.

cursedLa trama del libro la faccio scoprire a voi, accaniti lettori e fans di questa meravigliosa saga, ma vi delizio con qualche dettaglio prima di abbandonarvi alla lettura!
1) Hermione diventerà Ministro della Magia
2) Harry e Draco costruiranno una nuova amicizia
3) Incontrerete di nuovo personaggi perduti che vi riempiranno il cuore! Cosa state aspettando?? Correte in libreria! Non vorrete mica aspettare settembre, eh!?